Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘albina sartini’

Dott. Felice Schelini

Dott. Felice Schelini

Presso il Cimitero del Capoluogo di Potenza Picena si trova la tomba di famiglia del garibaldino Dott. Felice Schelini. La tomba, che si trova sotto al loggiato, a destra entrando nel nostro cimitero, è abbandonata da molti anni e si è verificato addirittura il crollo sia della volta che del tetto. La tomba di famiglia Schelini, insieme a quella della famiglia Bocci, sono state transennate e nessuno in questi anni è intervenuto per sistemare sia il tetto che la volta.

Nella tomba di famiglia Schelini si trovano oggi ben 18 salme. L’ultima tumulazione è avvenuta nel 1993, quando il giorno 26 aprile è morta la sig.ra Anmeris Mengoni, nipote del Dott. Felice e prima di lei la Sig.ra Bice De Angelis morta il giorno 2/1/1985 presso la nostra casa di riposo, nipote sempre del Dott. Schelini. Presso questa tomba è sepolta anche la figlia del Dott. Schelini, Matilde con il marito Ubaldo De Angelis ed i loro figli, il maestro Renato De Angelis e Lucina, poi il maestro direttore della Banda Cittadina di Potenza Picena, Ernesto Pettenati, oltre a due Schelini di Ancona, Annetta e Raffaele.

Il Dott. Felice Schelini era nato in Ancona il giorno 26/6/1827 da Domenico, possidente, e dalla Sig.ra Albina Sartini. Ha combattuto nelle file garibaldine ed ha fatto parte della spedizione dei Mille poi è rimasto a Potenza Picena a fare il medico condotto ed è stato anche un amministratore del nostro comune, dove ha ricoperto i ruoli di consigliere, assessore e proSindaco. Si era sposato con la sig.ra Rosa Tardelli ed è morto a Potenza Picena il giorno 8/5/1915. Ha avuto 3 figli, due femmine ed 1 maschio. La prima Matilde aveva sposato Ubaldo De Angelis di Potenza Picena, la seconda Virginia il Dott. Ennio Mengoni di Ascoli Piceno, mentre il maschio Goffredo, anche lui dottore, era emigrato in Brasile, dove oggi si trovano molti suoi discendenti. Schelini-lapideCi si augura che i discendenti del garibaldino Dott. Felice Schelini intervengano per far sistemare sia il tetto che la volta della loro tomba di famiglia, in modo da evitare l’intervento del nostro Comune che comporterebbe la rimozione di tutte le salme dalla tomba, comprese quelle del garibaldino Dott. Felice Schelini e di suo padre Domenico, tra i primi aderenti nelle Marche, insieme alla moglie Albina Sartini, alla Giovane Italia di Giuseppe Mazzini.

Articolo correlato:

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: