Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘anmi’

a cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

Si tratta di una piramide alta m. 3,50, formata da pietre provenienti da una cava dell’entroterra maceratese, trasportate a Porto Potenza Picena dal camion tre assi “Alfa” di Oreste Spinaci.

Monumento ai caduti del mare di Piazza Marotta a Porto Potenza Picena. Particolare della data del completamento del monumento.

Il progetto del nuovo monumento è stato redatto dall’Ing. Gino Matteucci e firmato dal Sindaco Antonio Carestia. L’iniziativa di erigere questo monumento dedicato ai caduti del mare è stata presa dall’Associazione Marinai d’Italia “Giuseppe e Nazzareno Carlocchia – Tullio Giorgetti” di Porto Potenza Picena, guidata all’epoca da Nazzareno Bilò.

Il giorno 24/02/1951, presentano la domanda al Comune di Potenza Picena, Sindaco Antonio Carestia. Dopo aver avuto l’autorizzazione da parte del nostro comune iniziano i lavori il giorno 12 Aprile 1951 che si concludono il 27/7/1951. È stato poi inaugurato ufficialmente il 29/7/1951.

Il lavoro è stato eseguito materialmente da un solo muratore di Potenza Picena, Adelmo (Arturo) Granati ed il suo compenso simbolico è stato di Lire 35. Adelmo Granati è stato aiutato dai soci marinai di Porto Potenza Picena Nazzareno Bilò, Luigi Bovari (Garò), Ciminari, Enrico Boccanera, Giuseppe Marabini, Nazzareno Marconi, Giuseppe Rebichini (Delio), Giacomo Cecarini e Carlo Barbetti. Da un articolo del Prof. Silvio Zavatti del giorno 3/8/1951 apparso sul giornale locale “Il Momento”, fornitoci dal figlio Renato Zavatti, veniamo a conoscenza dello svolgimento della solenne inaugurazione dell’artistico monumento. È intervenuto il Vescovo di Ancona, Mons. Egidio Bignamini, che ha benedetto il monumento, dopo aver celebrato la messa nella Chiesa di S. Anna, il Comandante in 2° Sig. Faggioni ha invece letto la preghiera del marinaio. Inoltre ha parlato il Prof. Marcello Simonacci, Consigliere Provinciale e Comunale.

Una corona d’alloro è stata inoltre deposta nella lapide ai caduti di guerra di Viale Regina Margherita, posta sulla facciata del Palazzo della Scuola Elementare ed un’altra corona d’alloro calata in mare da un motopeschereccio difronte ad una moltitudine di gente. È stata quindi anche la prima commemorazione dei caduti del mare che si è svolta a Porto Potenza Picena. Questa tradizione è poi proseguita ogni anno, fino a raggiungere nel 2020 la 69° edizione, sempre nel contesto della festa di S. Anna.

Il muratore Adelmo Granati mentre lavora sul Monumento ai caduti del mare di Porto Potenza Picena. Foto Enrico Pighetti.

Il monumento è stato poi preso in carico da parte del Sindaco Nazzareno Riccobelli, da poco eletto alla guida del nostro comune al posto di Antonio Carestia e consegnatogli dall’Associazione Marinai d’Italia di Porto Potenza Picena.

Questo significativo monumento ai caduti del mare di Porto Potenza Picena è diventato nel corso degli anni il simbolo dell’intera comunità rivierasca. Una copia di questo monumento si trova anche presso l’ex-villaggio turistico “Castelfiorito Semprinia”. La piazza dove si trova il monumento nel 1953 è stata dedicata alla Medaglia d’Oro al Valor Militare Capitano di Corvetta Saverio Marotta, nato a Falconara Marittima (AN) il giorno 14/9/1911 e morto eroicamente in combattimento nel Mediterraneo Centrale il giorno 4 Maggio 1943 (delibera del Consiglio Comunale n° 94 del 12/9/1953).

Notizie tratte da: Filo Diretto n. 17 Gennaio/Febbraio 2003, articolo di Michele Emili. Settimana Celebrativa 80° Anmi di Porto Potenza Picena (1934-2014).

Articoli correlati:

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: