Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ferruccio orselli’

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri.

Targa metallica ovale della Banca Popolare di Credito di Potenza Picena. Foto Sergio Ceccotti. Pianacoteca Comunale.

Il giorno 15 ottobre 1972, cioè 50 anni fa, ha aperto a Porto Potenza Picena in Piazza Giulio Douhet la filiale della Banca Popolare di Potenza Picena.
L’apertura di questa filiale al Porto consentiva ai cittadini di poter disporre di due sportelli bancari (era già presente la Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata in Via Livorno).
La Banca Popolare di Potenza Picena era sorta nel lontano 1897 e l’apertura di questa nuova filiale coincideva con i 75 anni dell’Istituto di credito santese.
Per festeggiare l’avvenimento si tenne un’iniziativa all’interno del cinema Aurora in Via Silvio Pellico e per l’occasione la Banca Popolare donò al nostro comune un’autoambulanza.
Il dott. Mauro Mancini in quella circostanza fece una ricostruzione storica della Banca Popolare di Potenza Picena.
In quell’anno 1972 il Presidente della Banca Popolare di Potenza Picena era il comm. Egisto Bontempi, mentre il Vice-Presidente era l’imprenditore edile Domenico Bernacchia.
Il consiglio di amministrazione era composto dai seguenti membri: Mauro Mancini, Emilio Mignanelli, Gianmario Fermani, Luciano Bilò, Francesco Percossi e Manlio Natalini.
Il collegio sindacale era composto da: Ferruccio Orselli Presidente, Antonio Carestia e Pietro Scipioni, sindaci effettivi, Giacomo Cecarini e Aldo Minestroni, sindaci supplenti.
Il Collegio dei Probiviri era composto da: Carlo Moretti, Presidente, Romolo Colafranceschi ed Umberto Rossi, membri.
Nel 1972 con l’apertura della nuova filiale della Banca Popolare di Potenza Picena, a Porto Potenza avevamo 2 sportelli bancari, come anche a Potenza Picena.

Egisto Bontempi al centro

Oggi, a distanza di 50 anni il capoluogo ha un solo sportello bancario, Intesa San Paolo in Piazza Matteotti (in cui è confluita nel frattempo la Banca Popolare), mentre a Porto Potenza Picena troviamo ben 4 sportelli bancari: Cassa di Risparmio di Fermo in Via Rossini, Monte dei Paschi di Siena in Via Regina Margherita, Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano in Via Regina Margherita ed Intesa San Paolo in Via Livorno.
Un’ultima curiosità, venuta fuori leggendo le poesie ed i racconti di Giuseppe “Ninì” Colafranceschi: in una sua poesia cita l’apertura di una Banca Popolare al Porto, promossa da un sacerdote, Don Dante De Angelis, agente bancario, poi fallita, purtroppo però nei documenti d’archivio di Via Trento non abbiamo mai trovato notizie di questo avvenimento.

Articoli correlati:

Read Full Post »

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

Quest’anno, il giorno 24 aprile, la Società Calcio di Potenza Picena ha festeggiato i suoi settantasette anni di vita.
Era stata fondata nel 1945 ed il suo primo presidente è stato Pierino Pierandrei.
Dopo di lui ci sono stati altri diciannove presidenti, fino all’attuale Andrea Savoretti.
Gli altri presidenti della Società Calcio di Potenza Picena sono stati, in ordine cronologico: Remo Scoccia, Ettore Lucarelli, Pietro Scipioni, Alessandro Mazzarella, Ferruccio Orselli, Guido Morgoni, Dante Giustozzi, Lionello Bianchini, Mario Zucchini, Enzo Reschini, Ornelio Meriggi, Emilio (Pietro) Latini, Dario Castagna, Arturo Sargentoni, Enrico Cotronè, Sandro Angeloni, Gilberto Borroni (dal 1994 fino al 2005), Alfiero Scataglini (dal 2005 fino al 2007) ed Andrea Savoretti, in carica, nominato nel 2007, cioè quindici anni fa.
In totale dal 1945 fino ad oggi sono stati quindi venti presidenti che si sono succeduti alla guida della Società Calcio di Potenza Picena.
Tra di loro troviamo un sindaco, Lionello Bianchini; diversi ex giocatori di calcio, come Mario Zucchini, che ha anche giocato in serie B con l’Anconitana, Ferruccio Orselli, portiere e per oltre cinquanta anni l’anima della Società in tutti i diversi ruoli, da presidente a segretario ed anche dirigente, Guido Morgoni, Arturo Sargentoni, Sandro Angeloni, Gilberto Borroni e Alfiero Scataglini.

Al centro con i baffetti il primo Presidente Pierino Pierandrei

Il campo sportivo del Potenza Picena è stato costruito dai soldati polacchi del 4° Reggimento Skorpion ed inaugurato il giorno 10/06/1946, costruito su di un terreno messo a disposizione gratuitamente dalla famiglia Favale Scarfiotti di Potenza Picena.

Nel 1958 è stato donato al nostro Comune ed intitolato alla sig.ra Luigia Favale Scarfiotti, moglie dell’avvocato Lodovico Scarfiotti e madre di Luigi, Paolo, Casimiro e Maria Scarfiotti.
Il nuovo campo in sintetico di Via dello Sport è stato inaugurato il giorno 08/03/2003 ed intitolato alla memoria di Ferruccio Orselli, morto il 07/12/1998.

Articoli correlati:

Read Full Post »

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

La Società Calcio di Potenza Picena è stata fondata nel lontano 1945 e tra i fondatori troviamo anche Ferruccio Orselli, per oltre cinquanta anni anima della stessa Società, di cui è stato presidente, segretario, cassiere e dirigente.

Quando il giorno 10/06/1946 è stato inaugurato il nuovo campo sportivo realizzato dai soldati polacchi del 4° reggimento “Skorpion”, che avevano liberato Potenza Picena dai nazi-fascisti il giorno 30/06/1944, presente il sindaco di Potenza Picena Antonio Carestia, quel giorno Ferruccio Orselli c’era.

Nella foto che tutti noi conosciamo e che abbiamo anche pubblicato sul nostro blog, troviamo insieme ai soldati polacchi del 4° reggimento “Skorpion”, il sindaco di Potenza Picena Antonio Carestia, il comandante dei carabinieri di Potenza Picena Francesco D’Ischia, Ferruccio Orselli, il Segretario Comunale Gaetano Farroni, che tiene sotto braccio la pergamena incorniciata realizzata dal prof. Giuseppe Asciutti da consegnare al comandante polacco. Il nuovo campo sportivo è stato realizzato su di un terreno messo gratuitamente a disposizione dalla famiglia Favale Scarfiotti.

Ferruccio Orselli è nato a Potenza Picena il giorno 03/05/1916 da Benedetto, sarto, e da Maria Mazzoni.

Il giorno 20/10/1955 si è sposato con la sig.ra Maria Perticarari e dal loro matrimonio sono nati Benedetto e Palma.

È morto a Civitanova Marche il giorno 07/12/1998.

Ferruccio ha studiato nelle scuole locali e poi ha frequentato la scuola d’arte “Ambrogio Della Robbia” con il prof. Giuseppe Asciutti. Ha combattuto durante la seconda guerra mondiale in Albania, dove è rimasto ferito alla schiena.

Ha inizialmente svolto il lavoro di sarto con il padre Benedetto, poi è andato a lavorare come impiegato presso il calzaturificio “Kurbistan” dei fratelli Mazzarella, quando la fabbrica si trovava all’interno dei locali dell’ex convento dei frati francescani conventuali al Pincio, dove oggi c’è la Pinacoteca Comunale “Benedetto Biancolini”.

È stato anche responsabile dell’Associazione Nazionale Invalidi e Mutilati di Guerra di Potenza Picena, presidente dell’ECA (Ente Comunale di Assistenza) e consigliere comunale della Democrazia Cristiana dal 1960 fino al 1964, quando sindaco di Potenza Picena era l’avvocato Silvano Mazzoni.

Da giovane ha praticato lo sport del calcio, ricoprendo il ruolo di portiere. In una vecchia foto lo troviamo insieme ad altri giovani di Potenza Picena che praticavano questo sport, tra cui Romeo Renzi, Rinaldo Carestia, Stelvio Grandinetti (con in braccio la figlia Vanda), Norberto Paolucci, Giuliano Riccobelli, Nazzareno Riccobelli, Oliviero Grandinetti, Casimiro Scarfiotti, Aldo Linardelli (Polò), Orlando Mazzoni, Ettore Lucarelli, Vittorio Clementoni, Giuseppe Piersanti e Memorino Piani.

Il giorno 08/03/2003, sindaco Mario Morgoni, è stato intitolato a Ferruccio Orselli il nuovo centro sportivo nel campo in sintetico di Via dello Sport a Potenza Picena.

Articoli correlati:

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: