Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘grande guerra’

bersaglieri grande guerra

Articoli correlati:

 

Annunci

Read Full Post »

Cristina Gasparrini con la nonna Amelia Belliccini. Foto Cristina Gasparrini.a cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri
Nel contesto della tesi di laurea di Cristina Gapparrini di Loreto dal titolo molto significativo ed impegnativo “I bambini protagonisti involontari della Grande Guerra”, si parla anche di Potenza Picena. La tesi è stata discussa con un ottimo risultato, 97/110, il giorno Lunedì 16 Aprile 2018 presso l’Università di Macerata, Dipartimento di scienza della formazione, dei beni culturali e del turismo, relatore il prof. Edoardo Grasson, ed è stata arricchita anche con materiale e notizie che sono stati reperiti nell’archivio storico comunale di Via Trento.
Consultando il nostro archivio, l’autrice ha potuto trovare lettere e documentazione dei nostri soldati, alcuni dei quali caduti combattendo al fronte.
Inoltre nell’ambito della sua ricerca ha potuto verificare che anche a Potenza Picena, durante la grande guerra, molti ragazzi e ragazze, oltre alle donne, sono stati impegnati nell’agricoltura e nell’industria in sostituzione dei tantissimi uomini che sono partiti per il fronte. Un’azienda locale, la fornace Antonelli, addirittura si era convertita nella produzione di proiettili per il nostro Esercito. I morti di Potenza Picena e Porto Potenza Picena durante la prima guerra mondiale sono stati moltissimi, per un totale di n° 117 di cui 69 caduti in combattimento, e 48 morti per causa di guerra. I loro nomi sono scolpiti a perenne ricordo nella lapide collocata sulla parete della Torre Civica in Piazza Matteotti.
Tra di loro troviamo anche diversi soldati che erano sposati e che hanno lasciato piccoli orfani ed orfane di guerra. Per questi sfortunati bambini, tra cui anche Severino Donati, figlio di Sante, morto il 12 maggio 1918, dopo la fine della guerra furono organizzate molte iniziative a loro sostegno. Oltre alla raccolta di fondi, ci piace ricordare l’ingresso gratuito un giorno al mese durante lo proiezioni cinematografiche che si effettuavano dal 1919 all’interno del Teatro Condominiale, oggi Comunale, “Bruno Mugellini”.
Questo lavoro di ricerca è molto interessante ed originale e può essere consultato presso la nostra Biblioteca Comunale “Carlo Cenerelli Campana”, dove è stata depositata una copia della tesi.
Durante questo lavoro di ricerca di Cristina Gasparrini siamo venuti a conoscenza che sua nonna materna, la sig.ra Amelia Belluccini, è originaria di Potenza Picena, della contrada Crocifissetto, a San Girio. Nata il giorno 15/10/1935, figlia di Nazzareno e Maria Pantanetti, il giorno 15/9/1957 si è sposata con Achille Astuti. E’ la sorella di Teresa e Luigi Belluccini.
Frontespizio tesi di Laurea di Cristina Gasparrini.La sig.ra Amelia Belluccini ha voluto da noi una foto dell’edicola votiva del Crocefissetto, manufatto antico che si trova confinante con il terreno della famiglia dei Belluccini, nella omonima contrada. I Belluccini erano mezzadri dell’ECA, Ente Comunale di Assistenza, di Potenza Picena, ed il terreno, compresa l’edicola votiva, era stato donato alla nostra comunità, all’Ospedale Civico , nel 1869 alla sua morte dalla Sig.ra Albina Gezzi ved. Pierandrei.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: