Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘mugellini’

tesi-mugellini

Consegna tesi di laurea

Il giorno 21 maggio 2016, prot. n. 9159 avevo offerto al nostro comune, per la sua Biblioteca Comunale “Carlo Cenerelli Campana” la copia della tesi di laurea su Bruno Mugellini revisore del Prof. Emiliano Giannetti di Spoltore (Pescara), attualmente docente presso il Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, che ha curato per conto dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani la voce “Bruno Mugellini”. Dopo quasi 5 mesi dall’offerta, il giorno martedì 11 ottobre 2016, l’Economo Comunale, Dott.ssa Simona Ciasca, mi ha comunicato la decisione del Comune di Potenza Picena di accettare il donativo “che arricchisce il patrimonio culturale della nostra Biblioteca Comunale “Carlo Cenerelli Campana” e ci consente di conoscere meglio uno dei nostri figli più illustri, il Prof. Bruno Mugellini, a cui, tra l’altro, la nostra città sta dedicando in questo mese di ottobre 2016 il primo Mugellini Festival.”
Il giorno giovedì 17 ottobre 2016 la tesi è stata consegnata nelle mani del nostro Sindaco Francesco Acquaroli. Ringrazio la Dott.ssa Simona Ciasca per il suo impegno a far accettare al nostro comune il donativo del Prof. Emiliano Giannetti, ma resto convinto che questo metodo portato avanti per l’accoglimento dei donativi alla nostra biblioteca comunale non è corretto, funzionale ed efficace. Serve solo a far arrabbiare quei cittadini volenterosi che vogliono il bene della nostra istituzione culturale.
Amministratori di Potenza Picena, di maggioranza e di opposizione, non continuate su questa strada, ascoltate i consigli di coloro che amano la nostra biblioteca comunale e nominate gli organismi di direzione di questa struttura, che poi dovranno decidere anche nel merito dei donativi, con celerità e competenza. Il Consiglio Comunale del 29/11/1975, delibera n° 141, aveva approvato un apposito regolamento per il funzionamento della nostra biblioteca, aggiornatelo ed applicatelo subito.

pdficon_large Regolamento-biblioteca-1975.pdf – Regolamento Biblioteca Comunale Potenza Picena del 27/11/1975.

Articoli correlati:

Annunci

Read Full Post »

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

Sipario dedicato a Minerva del Teatro Mugellini. Foto Sergio Ceccotti.

Sipario dedicato a Minerva del Teatro Mugellini. Foto Sergio Ceccotti.

Il giorno 18 novembre del 2006,cioè dieci anni fa, veniva solennemente inaugurato il sipario dedicato a Minerva dopo il delicato e complesso restauro effettuato dai tecnici della ditta Kriterion di Bologna, guidati dalla Dott.ssa Francesca Rabbi.
Tutte le fasi del lavoro di recupero del sipario si sono svolte nel contesto del locale della Cappella dei Contadini, nella Collegiata di S. Stefano, grazie alla disponibilità del parroco Don Carlo Leoni.
Il giorno dell’inaugurazione è stato un evento straordinario per la nostra comunità. Il restauro è costato complessivamente la somma di € 26000 + IVA. Il nostro comune in questa operazione ha potuto usufruire di un contributo economico da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata, pari ad € 10.000. Oggi il fotografo di Potenza Picena Sergio Ceccotti, nostro collaboratore, ha effettuato un servizio sia sul sipario che sul Teatro “Bruno Mugellini”, mettendo in risalto ogni particolare artistico e decorativo.

Teatro Bruno Mugellini Potenza Picena. Foto Sergio Ceccotti.

Teatro Bruno Mugellini Potenza Picena. Foto Sergio Ceccotti.

Questo bellissimo lavoro segue a distanza di pochi mesi quello fotografico riguardante la volta della platea ed il quadro del plafone dedicato all’Italia, riuscendo in questo modo a dare un insieme completo di tutta la parte decorativa e pittorica del nostro meraviglioso Teatro, inaugurato il giorno 27 dicembre 1862.
Grazie di cuore al fotografo Sergio Ceccotti per questo suo impegno professionale gratuito. I suoi scatti sono delle opere d’arte e ci consentono di guardare con occhi diversi questo nostro Teatro, definito da tutti “bomboniera” o “scrigno d’arte”, di cui dobbiamo essere orgogliosi.
Noi, nel nostro piccolo, insieme a Sergio Ceccotti cerchiamo di valorizzarlo nel migliore dei modi, anche attraverso la fotografia.

Articoli correlati:

Read Full Post »

Corridoio dell'ingresso della Biblioteca Comunale.

Corridoio dell’ingresso della Biblioteca Comunale.

La nostra Biblioteca Comunale di Via Trento, inaugurata il giorno 27 settembre del 1980, ma funzionante regolarmente solo dal 1996, grazie alla disponibilità del dott. Roberto Domenichini e di pochi altri volontari, oggi è gestita dell’“Accademia dei Calaginosi”, il cui presidente è attualmente Mauro Mazziero.
La biblioteca viene seguita da Laura Carota e Roberto Marconi. I locali della struttura sono insufficienti da molto tempo ed addirittura è stato completamente occupato il corridoio di ingresso con armadietti e scaffalature, uno spettacolo non certo edificante per chi entra.
Nel corso degli anni passati il fondo librario è cresciuto anche grazie ai tanti donativi di privati cittadini. Purtroppo negli ultimi tempi qualsiasi donativo è stato accettato e siamo arrivati al punto di essere costretti, per motivi di mancanza di spazio, a dover fare una selezione del materiale librario ed il giorno 7 giugno 2016 una parte di questi libri sono stati buttati addirittura al macero. Per evitare il ripetersi di situazioni analoghe in futuro per quanto riguarda i donativi di privati cittadini, l’amministrazione comunale, tramite il Dott. Sandro Stefanelli, vice segretario Comunale, ha dato tassativa disposizione ai gestori della Biblioteca di non accettare più donativi di libri e dal giorno 18 maggio 2016 la competenza in materia passa nelle mani della Dott.ssa Simona Ciasca, Economo Comunale. Non è chiaro chi poi deve decidere se accettare o meno un donativo e quali sono i criteri guida. Comunque ho potuto sperimentare in prima persona questo nuovo metodo nella gestione dei donativi e vi assicuro che l’impatto è stato veramente preoccupante.
Ho donato in data 21 maggio 2016, prot. n. 9159, una copia della tesi di Laurea su Bruno Mugellini Revisore del Prof. Emiliano Giannetti di Spoltore (PE) con una lettera scritta, come mi era stato indicato.

Interni Biblioteca Comunale

Interni Biblioteca Comunale

Sono trascorsi quasi quattro mesi ed ancora non mi ha risposto nessuno, funzionario o amministratore, in maniera positiva o negativa che sia. Credo che sia in primo luogo una questione di buona educazione dare sempre una risposta ad un cittadino che fa comunque il nobile gesto del donativo. Poi vorrei capire il motivo per cui il nostro ente non accetta il donativo in oggetto.
Per mancanza di posto? Non scherziamo!
Il nostro Sindaco Francesco Acquaroli, che poi è anche assessore alla cultura, come l’Assessore al Turismo Paolo Scocco, da me contattati, hanno dimostrato interesse per l’opera del Prof. Emiliano Giannetti, ma poi non hanno il tempo di assumere una decisione amministrativa talmente elementare?
Si tenga conto che nel mese di ottobre 2016 vi sarà la prima edizione del Mugellini Festival, ed il nostro Comune non accetta una tesi di laurea sul grande Maestro. Capisco che l’obiettivo del nostro Ente è quello di non accettare più donativi privati per la nostra biblioteca per mancanza di spazio, ma comunque cercate con coerenza di dare precise indicazioni su chi deve decidere se accettare o meno i donativi (l’Economo Comunale, il Dott. Sandro Stefanelli o altri) e degnatevi sempre di dare una risposta scritta, segno di correttezza.

Microsoft Word - Le edizioni.doc

Copertina tesi Prof. E. Giannetti

La Biblioteca Comunale “Carlo Cenerelli Campana” di Via Trento non è proprietà di qualche amministratore o funzionario dell’Ente, ma di tutti i cittadini di Potenza Picena.
Sono convinto che il Comune di Fossombrone, città dove è sepolto Bruno Mugellini, accetterebbe immediatamente il donativo in oggetto.
Il testo integrale del lavoro del Prof. Emiliano Giannetti è stato pubblicato sul blog. I nostri lettori hanno avuto modo di apprezzarlo da tempo.

Articoli correlati:

Read Full Post »

padre Pietro Carlucci, foto ASCPP.

padre Pietro Carlucci, foto ASCPP.

Padre Pietro Carlucci dell’Ordine dei Frati Minori, grande musicista e maestro d’organo, il giorno 19/2/1956, in occasione del suo 50° anniversario di ordinazione sacerdotale è stato insignito dal Consiglio Comunale di Potenza Picena della cittadinanza onoraria della nostra città, Sindaco il Prof. Lionello Bianchini. Chi era p. Pietro Carlucci?
Era un frate dell’Ordine dei Francescani Minori, nato a Jesi il giorno 27/2/1883 da Antonio e Anna Barocci. Sacerdote dal 1906, già a soli 6 anni si racconta che suonava l’organo della sua Parrocchia.
P. Pietro Carlucci ha frequentato il Conservatorio Musicale “G.B. Martini” di Bologna dove si è diplomato il giorno 22/12/1913 in organo e composizione musicale.
Si tenga conto che si è diplomato nello stesso conservatorio dove ha studiato, insegnato e diretto il M° Bruno Mugellini, che è morto a Bologna il giorno 15/1/1912. Sicuramente i due grandi musicisti si sono incontrati e conosciuti. È stato allievo del grande M° Ulisse Matthey, organista della Santa Casa di Loreto dal 1907 al 1913.
P. Pietro CarlucciNonostante i suoi meriti nel campo musicale ha deciso di continuare la sua vocazione religiosa nella famiglia francescana, declinando l’offerta allettante che gli era stata fatta dal M° Amilcare Zanella per insegnare al Conservatorio Rossini di Pesaro organo e composizione organistica. Padre Pietro Carlucci è stato per molti anni nel Convento dei Frati Minori di Potenza Picena, dal 1921 al 1927 (dal 1924 al 1927 è stato anche guardiano), poi dal 1933 al 1939 ed infine dal 1943 al 1948 dove nel locale collegio ha insegnato ai fratini matematica e lingue e sarà anche loro direttore.
Durante la sua permanenza a Potenza Picena ha collaborato con la Corale S. Stefano, suonando in molte occasioni.
È morto a Sassoferrato il giorno 6/9/1969. Potenza Picena lo ricorda con grande affetto e riconoscenza.

Documemto allegato:

pdficon_large p_pietro_carlucci_20160618.pdf – Pubblicazione del 1983 dedicata al centenario della nascita di padre Pietro Carlucci, a cura di padre Armando Pierucci. Archivio Storico Comunale – Fondo Mons. Giovanni Cotognini.

Articoli correlati:

Read Full Post »

Microsoft Word - Le edizioni.doc

Copertina della tesi

Nel corso del Convegno Nazionale sul M° Bruno Mugellini che si è tenuto a Potenza Picena il giorno 21 gennaio 2012, in occasione del centenario della morte del grande Maestro presso il Teatro Comunale, abbiamo avuto modo di poter conoscere il Prof. Emiliano Giannetti di Spoltore (Pescara).
Il Prof. Emiliano Giannetti nato Terracina (Latina), insegna letteratura poetica e drammatica presso il Conservatorio Musicale “Luigi Canepa” di Sassari, dopo essersi diplomato al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma e laureato con lode nel 2005 presso l’Università “Tor Vergata”, Facoltà di Lettere e Filosofia nel corso di “Storia, scienza e tecnica della musica e dello spettacolo” con una tesi su “il Clavicembalo ben temperato (I) nella revisione di Bruno Mugellini”, relatore il Prof. Giorgio Sanguinetti.
Inoltre per l’Enciclopedia Treccani ha curato la voce “Bruno Mugellini”.
Per consentire a tutti di poter conoscere meglio il lavoro del Prof. Emiliano Giannetti su Bruno Mugellini revisore gli abbiamo gentilmente chiesto l’autorizzazione a poterlo pubblicare sul nostro blog in esclusiva. Il Prof. Emiliano Giannetti è stato entusiasta della nostra proposta e ci ha autorizzato a farlo conoscere tramite la Rete.

Emiliano Giannetti

Il Prof. Emiliano Giannetti

Siamo certi che questo importante lavoro stupirà molti nostri concittadini e i tanti appassionati di musica ed i particolare dell’opera di Bruno Mugellini, maestro, compositore, didatta e revisore nato a Potenza Picena il giorno 24 dicembre 1871 e morto a Bologna il 15/1/1912.

Grazie ancora al Prof. Emiliano Giannetti anche a nome dell’intera città di Potenza Picena.
Il Prof. Emiliano Giannetti ci ha inviato anche una copia cartacea della sua tesi di laurea che noi abbiamo offerto al nostro comune in data sabato 21 maggio 2016 per poterla inserire nel contesto della Biblioteca Comunale “Carlo Cenerelli Campana”. Ci auguriamo che venga accettata con entusiasmo.

pdficon_large Il Clavicembalo ben temperato nella revisione di Bruno Mugellini – E. Giannetti

Articoli correlati:

Read Full Post »

locandina atti mugellini

Read Full Post »

COPERTINA-mugellini03

Il giorno 21 gennaio del 2012, in occasione del centenario della morte del M° Bruno Mugellini, nato a Potenza Picena il 24 dicembre del 1871, la nostra città gli aveva dedicato un Convegno Nazionale di studio con la partecipazione di tanti esperti provenienti da tutta l’Italia.
Per l’occasione abbiamo avuto anche l’onore di ospitare la Sig.ra Rosa Mugellini, nipote del M° Bruno Mugellini, proveniente da Roma insieme a suo figlio, il musicista Bruno Re, ed un’altra pronipote Laura Mugellini di Cotignola (Ravenna).
Il Comune di Potenza Picena che aveva organizzato il convegno non si era preoccupato successivamente di far raccogliere in un volume gli atti dell’iniziativa, nonostante il solenne impegno iniziale. Oggi grazie alla generosità del Dott. Roberto Domenichini, nostro concittadino e Direttore dell’Archivio di Stato di Pesaro, che ha finanziato l’operazione, all’impegno dei prof. Paola Ciarlantini e Paolo Peretti, l’editore di Fermo Andrea Livi, ha finalmente provveduto a stampare il volume dal titolo “Bruno Mugellini musicista, vita, luoghi, opere” di pag. 303.
Il Dott. Roberto Domenichini, il Prof. Paolo Peretti e la Prof.ssa Paola Ciarlantini il giorno 21 gennaio del 2012 sono stati anche tra i relatori del convegno.
Il volume, stampato in sole 1.000 copie, si spera che possa essere presentato a Potenza Picena, preferibilmente all’interno del Teatro che dal giorno 28 ottobre 1933 porta il suo nome, magari con un concerto di pianoforte, strumento di cui Bruno Mugellini era un virtuoso ed uno studioso.
Ci si augura che anche in tale circostanza venga invitata la nipote di Bruno Mugellini, la Sig.ra Rosa Mugellini insieme al figlio, il musicista Bruno Re che magari si potrebbe esibire suonando il suo strumento, la viola da gamba.
Inoltre bisogna invitare il Comune di Fossombrone, città dove Bruno Mugellini è sepolto ed il Conservatorio Musicale “G.B. Martini” di Bologna dove il maestro ha studiato, insegnato ed è stato anche il Direttore.
bruno_mugelliniLa nostra comunità deve rivolgere un sentito ringraziamento al Dott. Roberto Domenichini per la sua generosità. Inoltre dobbiamo anche ringraziare di cuore la Prof.ssa Paola Ciarlantini e il Prof. Paolo Peretti per aver curato la pubblicazione del volume. Grazie anche all’editore di Fermo Andrea Livi che lo ha stampato.
In tale felice circostanza oserei proporre ai nostri attuali amministratori (che non sono stati capaci, come i precedenti, di stampare gli atti del convegno), di poter conferire una particolare benemerenza civica a chi ha finanziato e a chi ha curato questa importante pubblicazione, che sicuramente da lustro alla nostra città a livello nazionale nel campo musicale.

Articoli correlati:

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: