Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘oscar tramannoni’

scocco

Ignacio “Nacho” Martin Scocco

Dall’anno 1988, legge 470, esiste anche presso il nostro stato civile l’albo degli italiani residenti all’estero (A.I.R.E.).

Si tratta degli italiani che pur residenti all’estero hanno diritto alla cittadinanza italiana e possono anche votare dal 2006, legge 459 del 2001, in determinate tornate elettorali, come le politiche ed i referendum nazionali. Non possono invece votare alle amministrative locali e regionali, mentre per le europee possono solo votare coloro che risiedono nei paesi CEE.

Alla data del 12 febbraio 2017 risultavano iscritti all’AIRE di Potenza Picena ben 2.416 cittadini, uomini e donne, adulti e bambini, distribuiti in tutto il mondo. La maggior parte si trova in Argentina e sono 1.813, pari al 75% del totale. È un numero in continua crescita in conseguenza della nostra emigrazione in quella terra del sud America. Si pensi che nel 2013 erano 1514.

Tra di loro troviamo anche la ex-tennista internazionale Gabriela Sabatini ed il calciatore Ignacio Martin Scocco, nato a Venado Tuerto e che gioca attualmente con la squadra di Rosario Newell’s Old Boys. Fino a qualche anno fa si trovava anche il campione del mondo con la maglia della nazionale italiana del 2006 Mauro German Camoranesi.

Non manca la presenza di Oscar Tramannoni e delle sue figlie Melisa Victoria e Lucia, la famiglia che il giorno 16/10/2013 ha donato al nostro Comune la bandiera argentina che è stata benedetta all’interno della Cattedrale di Rosario, la città dov’è nata la bandiera.

gabriela sabatini

Gabriela Sabatini

La presenza dei nostri concittadini è notevole in nazioni europee come la Spagna, 104, la Francia, 87, la Germania, 71, la Gran Bretagna, 67, la Svizzera, 38, Andorra 14 e il Belgio 13. Fuori dall’Europa è significativa la presenza dei nostri concittadini in Brasile 40, Australia 32, Stati Uniti 25, Canada 15.

Molti nostri giovani, ragazzi e ragazze, oggi vivono in Europa e ci si augura che presto facciano ritorno a Potenza Picena per dare un miglior futuro alla nostra città.

Lo studio di questa realtà è molto interessante e ci consente di poter conoscere tanti nostri connazionali che oggi vivono all’estero, ma che non vogliono dimenticare le proprie origini, la terra dei loro padri.

Articoli correlati:

Read Full Post »

DSC01126

Paolo Onofri, Melisa e l’Ass.re Paolo Scocco.  Foto di Mario Barbera Borroni.

Il giorno venerdì 1 luglio 2016, alle ore 10,00, Melisa Tramannoni di Rosario, figlia maggiore di Oscar che il giorno 26/10/2013 ha donato alla nostra città la bellissima bandiera argentina ricamata e benedetta all’interno della loro Cattedrale, che si trova oggi nella sala “Antonio Carestia” nel Palazzo Municipale, è stata ufficialmente ricevuta in Comune dall’Assessore al Turismo Paolo Scocco. Melisa Tramannoni, studentessa, dal giorno 5 giugno 2016 si trovava a Recanati per frequentare un corso di quattro settimane per studiare la nostra lingua e cultura presso l’Istituto “Campus l’Infinito”.
Il giorno sabato 2 luglio 2016 è ritornata a Rosario dalla sua famiglia.
Melisa ci teneva moltissimo prima di ripartire per l’Argentina ad essere ricevuta dal nostro Sindaco Francesco Acquaroli e farsi fotografare insieme alla bandiera argentina donata alla nostra comunità dalla sua famiglia.
Comunque l’incontro con l’Assessore al Turismo Paolo Scocco è stato molto cordiale e Melisa ha raccontato in italiano la storia della sua famiglia in Argentina, ad iniziare dal suo bisnonno Antonio Tramannoni nato a Potenza Picena nel 1885 ed emigrato nel 1910.
Melisa si è fatta fotografare da Mario Barbera Borroni insieme all’Assessore Paolo Scocco ed alla bandiera argentina ed ha ricevuto in dono da Paolo Onofri una copia del libro su S. Girio, compatrono di Potenza Picena ed una grande foto della volta del nostro Teatro “B. Mugellini” scattata con molta professionalità da Sergio Ceccotti.
I due doni sono stati molto graditi.
Melisa ha successivamente visitato il Teatro e poi si è recata a rendere omaggio alla Piramide de Mayo di Largo Leopardi con l’Assessore Paolo Scocco e la bandiera argentina. Il monumento, simbolo dell’Indipendenza argentina, per l’occasione era stato abbellito con le bandierine argentine ed italiane. Immancabile le foto davanti al monumento.
Terminata la visita Melisa Tramannoni è stata accompagnata a Recanati.

DSC01131

Paolo Onofri, Melisa e l’Ass.re Paolo Scocco alla Piramide de Mayo.Foto di Mario Barbera Borroni.

Sicuramente è stato molto bello ed emozionante aver accolto Melisa a Potenza Picena e la ragazza ha dimostrato ancora una volta il suo grande amore ed attaccamento per la terra di origine dei suoi avi. Grazie all’Assessore al Turismo Paolo Scocco che l’ha ricevuta degnamente e a Mario Barbera Borroni che ha curato il servizio fotografico.
Un abbraccio da parte mia caloroso a Melisa e a tutta la sua meravigliosa famiglia, a suo padre Oscar, a sua madre Silvia Novaira ed alle sue sorelle Lucia e Vittoria, che sicuramente avremo modo di rivedere a Potenza Picena, oramai anche la loro città.

Articoli correlati:

Read Full Post »

I coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus al fianco della Bandiera Argentina, all'interno della sala della Giunta Comunea. Foto gentilmente concesse da Oscar Tramannoni

I coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus al fianco della Bandiera Argentina, all’interno della sala della Giunta Comunale. Foto gentilmente concesse da Oscar Tramannoni

Potenza Picena rimane sempre nel cuore degli argentini che non perdono occasione per visitarla, quando vengono in Italia in vacanza. È successo anche pochi giorni fa, il 7 aprile 2015, quando i coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus di Rosario, originari di Carignano (TO), genitori della Sig.ra Silvia Novaira moglie di Oscar Tramannoni, conosciuto per aver donato alla nostra città il 16 Ottobre 2013 la bandiera argentina che si trova oggi all’interno della sala “Antonio Carestia” della Giunta Comunale nel Palazzo Municipale, sono capitati al Porto di Ancona per una breve sosta, non programmata, con una nave crociera sul mare Adriatico.
Non ci hanno pensato due volte, hanno preso un taxi nella città dorica e sono venuti a Potenza Picena per una breve visita in Comune. Nessuno di noi sapeva di questa visita e non abbiamo potuto neppure salutarli.
Comunque il nostro Sindaco Francesco Acquaroli e l’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Isidori li hanno ricevuti, hanno fatto le foto insieme a loro e alla bandiera argentina e si sono anche recati a rendere omaggio alla Piramide de Mayo di Largo Leopardi, simbolo dell’indipendenza argentina e testimonianza della nostra emigrazione in quella terra lontana, unica copia al mondo di quella presente in Plaza de Mayo a Buenos Aires. Successivamente Oscar Tramannoni ci ha fatto sapere di questa visita lampo dei genitori di sua moglie Silvia e ci ha inviato le foto che pubblichiamo e di questo gliene siamo grati.
Ci dispiace comunque non aver incontrato i coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus.
Sarà per un’altra volta, ne siamo certi.

Potenza Picena, Siempre En El Corazón De Los Argentinos
Traducción de Emilio Zamboni

I coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus al fianco della Bandiera Argentina, all'interno della sala della Giunta Comunea. Foto gentilmente concesse da Oscar Tramannoni

I coniugi Henry J. Novaira e Rosa Kosmus.

Potenza Picena está siempre en el corazón de los argentinos, que no pierden ocasión para visitarla cuando vienen a Italia en las vacaciones. Hace pocos días, el 7 de abril de 2015, cuando el matrimonio Henry J. Novaira y Rosa Kosmus, de Rosario, originarios de Carignano (TO), padres de la señora Silvia Novaira, conyugue de Oscar Tramannoni, conocido por haber donado a nuestra ciudad el 16 de octubre de 2013, la bandera argentina que se encuentra en el interior de la sala “Antonio Carestia” de la Junta Comunal, en el Palacio Municipal, hicieron una parada en el Puerto de Ancona por un breve tiempo no programado, con un crucero en el mar Adriático.
No lo pensaron dos veces, tomaron un taxi en la ciudad dorica y vinieron a Potenza Picena para una fugaz visita a la Comuna. Ninguno de nosotros lo sabía y no hemos podido saludarlos.
De cualquier modo nuestro Intendente Francesco Acquaroli y la asesora a los Trabajos Públicos, Luisa Isidori, los han recibido, hicieron una foto junto a la bandera argentina y además, fueron a rendir homenaje a la Pirámide de Mayo en el Largo Leopardi, símbolo de la independencia argentina y testimonio de nuestra emigración hacia aquella lejana tierra. Esta copia de la pirámide que se encuentra en la Plaza de Mayo de Buenos Aires, es única en el mundo.
Después, Oscar Tramannoni nos hizo saber de esta visita relámpago de los padres de Silvia y nos ha enviado la foto que publicamos, quedamos muy agradecidos-
De cualquier modo nos da pena no haber encontrado al matrimonio Novaira.
Será para otra ocasión. Estamos seguros.

Articoli correlati:

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: