Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘parco della rimembranza’

Parco della Rimembranza

Nel 2000 il nostro Comune ha commissionato al dott. Roberto Domenichini i testi di n.60 targhe turistico-storiche da collocare su chiese, palazzi storici, ville e monumenti vari, compresi i luoghi dove un tempo erano le antiche chiese di Monte Santo, oggi non più presenti. Tra queste targhe c’era anche quella relativa al tempietto del Parco della Rimembranza di Via Lodovico Scarfiotti a Potenza Picena.
Il parco della Rimembranza risale all’anno 1923 e ricorda tutti i caduti del comune di Potenza Picena, compresi quelli di Porto Potenza Picena, che sono stati nel complesso 116. Il tempietto è successivo, del 1927, ed è stato un dono dei fratelli Luigi, Paolo e Casimiro Scarfiotti.
Per questo loro dono la via che costeggia il parco porta il nome del padre, Lodovico Scarrfiotti, che ha rivestito l’incarico di Commissario Prefettizio a Potenza Picena dal mese di aprile 1923 fino al maggio 1924. E’ stato tra i fondatori, insieme agli Agnelli, di cui erano parenti, della FIAT di Torino nel 1897 di cui è stato il primo Presidente, ha inoltre fondato a Porto Recanati il Cementificio. Il figlio, l’Avv. Paolo Scarfiotti, è stato prima Sindaco di Potenza Picena dal 1924 fino al 1927, poi Podestà della nostra città dal 1927 al 1929.

Progetto del Cementificio Scarfiotti e Volpini di Porto Recanati per il tempietto votivo dedicato ai caduti della Prima Guerra Mondiale di Potenza Picena. Foto Sergio Ceccotti. ASCPP

Il tempietto, uno dei primi prefabbricati proveniente dal Cementificio Scarfiotti e Volpini di Porto Recanati, è stato presentato alla Fiera Campionaria Regionale di Portocivitanova nel 1925 (progetto dell’Ingegnere A. Tirasa). Presso il nostro ricchissimo archivio storico comunale di Via Trento si può visionare il progetto originario del tempietto.
L’installazione, che risale al 1928, è stata effettuata dall’impresa edile di Pasquale Clementoni, il bisnonno di Massimo e Gianfranco Clementoni, le decorazioni in oro interne delle scritte sono opera dell’artista di Recanati Corrado Politi, mentre il prefabbricato è stato montato dalla ditta Ramponi e Mandolini di Recanati. Il camionista di Potenza Pciena Luigi Riccobelli ha trasportato il tempietto smontato da Portocivitanova a Potenza Picena, in due viaggi. All’interno del tempietto nel 1935 era stata collocata la lampada votiva del combattente in ferro battuto eseguita dagli allievi della scuola d’arte “Ambrogio della Robbia” di Potenza Picena, su disegno del Prof. Giuseppe Asciutti.
La targa turistico-storica del tempietto del Parco della Rimembranza di Potenza Picena portava la seguente dicitura:

TEMPIETTO
PARCO DELLA RIMEMBRANZA
DITTA SCARFIOTTI-VOLPINI
ANNO 1925-1927

Questa targa metallica con scritte bianche su fondo marrone è stata collocata nel 2000, ma dopo i lavori di pavimentazione fatti davanti al Tempietto nel 2008 è scomparsa. Il palo con la targa si trovava alla destra del tempietto ed è stato rimosso in occasione dei lavori di pavimentazione.
In data 28 ottobre 2020 abbiamo anche segnalato questo fatto al nostro Sindaco Noemi Tartabini, ma nonostante le ricerche effettuate dall’Economo Comunale dott.ssa Simona Ciasca, la targa non è venuta fuori. A questo punto chiediamo all’Amministrazione di far stampare di nuovo la targa e di ricollocarla su di un palo all’esterno del tempietto del Parco della Rimembranza di Via Lodovico Scarfiotti.
Per la cronaca, ancora oggi, a distanza di 20 anni, nei depositi comunali si trovano altre targhe da collocare: si tratta delle targhe relative al Palazzo Bonaccorsi di Piazza Matteotti, della chiesa di Sant’Antonio di Vienna di Via Tripoli, della chiesa di San Paterniano, nella omonima contrada, del Palazzo Rosso dei Marefoschi, della Villa Bonaccorsi con il giardino, della chiesa di San Francesco a Montecoriolano. Anche in questo caso si chiede, quanto prima, la collocazione delle targhe.

Articoli correlati:

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: