Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘stauta lignea madonna sec xvi’

Madonna con Bambino ed Angeli fine sec. xvi
Madonna con Bambino ed Angeli

Il restauratore di Potenza Picena Paolo Pallotto ha portato a termine il giorno lunedì 11 maggio 2020 il restauro sia della statua lignea della Madonna con Bambino ed Angeli fine sec. XVI, che i tre inginocchiatoi dei secc. XVIII e XIX.

Secondo il restauratore la statua rappresenta la Madonna di Loreto.

I 4 beni storici ed artistici comunali erano stati prelevati dal restauratore Paolo Pallotto il giorno venerdì 27 dicembre 2019 dal soppalco dell’Auditorium “Ferdinando Scarfiotti”.

I beni restaurati sono stati collocati presso i locali della Pinacoteca Comunale “Benedetto Biancolini” di Via Trento, dove nel corridoio si trovano anche le 10 statue lignee degli Apostoli del sec. XVII restaurate dalla dott.ssa Letizia Bruscoli di Pesaro, nell’ambito del Progetto Art Bonus.

Il progetto di restauro, approvato dalla Soprintendenza di Ancona, è costato la somma di € 1.152,00 + I.V.A. per quanto riguarda la statua lignea della Madonna con Bambino ed Angeli fine sec. XVI, mentre i tre inginocchiatoi dei secc. XVIII e XIX sono costati €1.250,00 + I.V.A., a totale carico del Bilancio Comunale.

inginocchiatoi del sec. XVIII e XIX

I lavori sono stati seguito dall’Economo Comunale, dott.ssa Simona Ciasca, responsabile del patrimonio storico ed artistico del nostro Comune. Il lavoro di restauro di Paolo Pallotto ha riportato all’antico splendore sia la statua lignea della Madonna con Bambino ed Angeli fine sec. XVI, che i tre inginocchiatoi dei secc. XVIII e XIX.

Articoli correlati:

Read Full Post »

Tavola di Bernardino di Mariotto, del 1506. Foto di Sergio Ceccotti.

Finalmente una bella notizia a Potenza Picena. Grazie all’interessamento dell’economo comunale, Dott.ssa Simona Ciasca, il nostro Comune interverrà per sostenere la spesa necessaria a rimuovere la muffa e i tarli dalla tavola di Bernardino Di Mariotto del 1506 presente sul soppalco del foyer dell’Auditorium “Ferdinando Scarfiotti” di Potenza Picena. La muffa ha aggredito il nostro capolavoro sia davanti, sulla parte dipinta, che sul retro dell’opera. Il pericolo che stava correndo la nostra opera di Bernardino Di Mariotto era stato da noi denunciato prima con una lettera scritta il giorno 22 Maggio 2019 alla Soprintendenza di Ancona e per conoscenza al nostro Sindaco, all’assessore al patrimonio Luca Strovegli e all’economo comunale, poi con un articolo pubblicato sul nostro blog il giorno 19 Giugno 2019.
La Soprintendenza di Ancona dopo diversi mesi si è finalmente mossa ed il giorno Lunedì 2 Settembre 2019, al mattino, è venuta a Potenza Pice¬na la dott.ssa Alessia Strozzi.
La dott.ssa Alessia Strozzi, molto competente, ha esaminato attentamente la tavola ed ha confermato il pericolo molto grave per la sua integrità per la muffa, presente sia sulla parte dipinta ma in particolare sul retro, dove la sua presenza è quasi totale. Confermata anche la presenza dei tarli.
La dott.ssa Alessia Strozzi ha raccomandato al nostro Comune di effettuare subito un intervento risolutivo sia contro la muffa che contro i tarli, decidendo che il soppalco poteva ospitare ancora la tavola. Ha chiesto inoltre di procedere ad una operazione di disinfestazione contro i tarli di alcuni beni storici che sono presenti sul soppalco, vicino alla tavola di Bernardino Di Mariotto, come la scultura lignea del sec. XVI di scuola marchigiana “Madonna con Bambino e Angeli e n° 3 inginocchiatoi, n° 2 in legno intagliato in noce del sec. XVIII e n° 1 in abete intagliato del sec. XIX.

Statua lignea Sec. XVI Madonna con Bambino ed Angeli. Foto Sergio Ceccotti.

La Dott.ssa Simona Ciasca si è subito attivata chiamando il restauratore di Potenza Picena Paolo Pallotto, che ha presentato tre preventivi. Uno per l’intervento sulla tavola di Bernardino Di Mariotto, per la rimozione della muffa e dei tarli, per un importo complessivo di Euro 648,36 + Iva, ed altri due preventivi per il restauro sia della scultura lignea della Madonna con Bambino ed Angeli del sec. XVI per un importo di Euro 1.152,60 + Iva, che dei 3 inginocchiatoi dei sec. XVIII e XIX per un importo di Euro 1.250 + Iva. Totale dei tre interventi Euro 3.050,96 + IVA. La spesa verrà coperta con i fondi messi a disposizione nel Bilancio comunale.
I tre progetti di restauro sono stati inviati alla Soprintendenza di Ancona da parte dell’Economo comunale il giorno Venerdì 13 Settembre 2019.
Quando i tre progetti verranno approvati dalla Soprintendenza di Ancona il restauratore Paolo Pallotto potrà iniziare i lavori.
È una bellissima notizia per la nostra comunità. Grazie a tutti per la sensibilità dimostrata.
Questi interventi di restauro sul nostro patrimonio storico ed artistico sono i primi fatti dal giugno 2014 finanziati con fondi comunali. È un segnale molto positivo.

La Soprintendenza di Ancona ha approvato i 3 progetti di restauro il giorno 16/10/2019.

Articolo correlati:

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: