Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘teresa casciotti’

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri.

Cartolina promozionale del premiato saponificio di Pacifico Casciotti di Potenza Picena. Per gentile concessione di Livio Staffolani.

A Potenza Picena, fino alla fine degli anni Trenta del Novecento, era presente una realtà produttiva legata alla fabbricazione di sapone da bucato prodotto con gli scarti dei frantoi di olive ed i saponi erano sia bianchi che verdi.

Parliamo del premiato Saponificio di Pacifico Casciotti. Il titolare, Pacifico Casciotti, era nato a Potenza Picena il 26/01/1866 da Achille e da Teresa Zucchini, in contrada San Paolo o Trebbio, 50 (attuale Via Trento).

Abitava in Via Pozzo della Farina, l’attuale Via Piave, ed era un friscolaro come il padre, cioè aveva un frantoio di olive e produceva olio di oliva e di semi di lino.

Pacifico aveva altri sei fratelli e sorelle: Alfredo, Amato, Giulio che diventerà Monsignore, Maria, Lucia ed Anna.

Un vicolo del nostro Centro Storico portava il nome di questa famiglia, cioè Vico Casciotti, l’attuale Vico Masaniello, posto nelle vicinanze del palazzo un tempo proprietà della famiglia Casciotti a Potenza Picena.

Pacifico si sposò con la signora Celestina Ciccarelli il giorno 16 settembre del 1893 ed ebbero 7 figli: Alfredo, eroe della prima guerra mondiale, bersagliere ciclista e medaglia di bronzo al valor militare, Achille, Nerina, Lina, Giulio, il farmacista, Millo e Teresa.

Giulio Casciotti figlio di Pacifico

Il Saponificio Casciotti è stato molte volte premiato: a Fermo nel 1869 con il diploma d’oro, a Torino nel 1902, all’Esposizione Internazionale con la medaglia d’argento ed a Macerata nel 1906 sempre con la medaglia d’argento.

Il Saponificio Casciotti nel 1921 si trovava presente a Porto Potenza Picena, nella zona dove poi è stato costruito il fabbricato della Colonia Perugina, promossa dal conte Giancarlo Conestabile della Staffa di Perugia, il futuro Istituto di Riabilitazione “Divina Provvidenza”, prima, poi diventato “Santo Stefano”.

Nel 1927 risultavano alle dipendenze del Saponificio Casciotti due operai, Camoranesi Giuseppe e Moretti Nazzareno.

L’attività del Saponificio è proseguita fino alla morte del titolare Pacifico, avvenuta il giorno 23/09/1930.

Grazie alla disponibilità del conte Giammario Lazzarini di Potenza Picena, abbiamo avuto la possibilità di avere negli anni scorsi diverse carte intestate e cartoline promozionali del Saponificio Casciotti, molto interessanti.

Teresa Casciotti, figlia di Pacifico. ASCPP

Inoltre grazie a Livio Staffolani di Potenza Picena possiamo oggi far conoscere una bella cartolina, innovativa per quel periodo, promozionale del Saponificio Casciotti, dove sono rappresentate tre ragazze che lavano i panni alla Fonte di Galiziano usando i prodotti del saponificio.

Anche il Dott. Roberto Domenichini ci ha fornito due lettere provenienti dall’archivio della Famiglia Marefoschi di Palazzo Rosso del 1907 e 1919.

Il Premiato Saponificio di Pacifico Casciotti di Potenza Picena vendeva, inoltre, al pubblico anche altri prodotti per l’agricoltura come il solfato di rame puro inglese, lo zolfo doppio raffinato di Romagna semplice e miscelato al solfato di rame.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: